Comune di Roccanova (PZ) » Terra dei Vini » Il “Grottino”, incentivo di sviluppo

Il “Grottino”, incentivo di sviluppo

Giuseppe Amorosi Golisciani, figlio di Vito (nativo di Roccanova) e di Elena Amato, residente a Roma, il 19 dicembre del 2003 anno si è laureato in Scienze Agrarie all’Università degli studi della Tuscia a Viterbo riportando una votazione di 100/110 e discutendo una tesi  dal titolo: Il caso del “Grottino di Roccanova” come incentivo per la valorizzazione ambientale di un territorio vocato alla vitivinicoltura.

Di seguito si riporta uno stralcio della tesi di laurea a firma dello stesso autore.

 

“La tesi si sviluppa con il seguente indice generale: 
1) Quadro generale del comparto vitivinicolo in Basilicata; 
2) La Comunità Montana del Medio Agri, territorio di riferimento del: “Grottino di    Roccanova”: 
3) Il Grottino di Roccanova;

4) Un’ipotesi di azienda modello nel territorio roccanovese.

Lo spunto per intraprendere tale lavoro è stato dato dall’ottenimento, nel marzo 2000, dell’IGT per i vini prodotti nei Comuni di Roccanova, Sant’Arcangelo e Castronuovo.

Tale circostanza ha suggerito l’idea di misurarne la portata sotto il profilo ambientale e sociale, anche nella considerazione che vede il territorio, oggetto del suindicato studio, situarsi in un’area cosiddetta “interna”. In pratica ho voluto esaminare quali opportunità di sviluppo potessero discendere da tale decisione con particolare riferimento a quello sostenibile in previsione di un’espansione quantitativa e qualitativa del comparto vinicolo dell’area. Si è quindi proceduto ad un’approfondita analisi di tutte le variabili del caso: inquadramento territoriale ed ambientale, fattori geologici, socio-economici, legislativi ed altro. Poi si è avanzata un’ipotesi di azienda tipo, strutturata in uno schema di proposta-progetto da realizzare sul territorio individuato come I.G.T.: “Grottino di Roccanova”, con lo scopo di valorizzare un’azienda e delle strutture esistenti per utilizzarle nel settore vinicolo.

L’analisi effettuata sul comparto vinicolo dell’area oggetto di studio, consente di avere un quadro sufficientemente idoneo per una valutazione delle prospettive del settore.Il riconoscimento di I.G.T. all’area, l’ampliamento delle aree destinate a vite, i provvedimenti normativi previsti in materia, i nuovi impianti di imbottigliamento in corso di realizzazione rappresentano altrettanti elementi per pensare ad uno sviluppo del comparto. Se si considera che nello stesso territorio ed in altri limitrofi ad esso sono già presenti produzioni tipiche locali con specifici marchi di qualità, già affermati oltre che sui mercati regionali anche su quelli nazionali e sopranazionali, non è improbabile ritenere che un articolato ed intelligente programma di raccordo tra gli stessi possa provocare e dare luogo ad un processo di sviluppo sostenibile che, al momento, sembra l’unico possibile nell’area. Tutti gli altri fattori, dei quali si è fatto riferimento nello studio, quale il turismo rurale, ovvero alcuni flussi di turismo vero e proprio, collegati alle risorse archeologiche, ambientali e monumentali, costituiranno ulteriore rafforzamento per la crescita delle produzioni locali tra le quali il “Grottino di Roccanova” può costituire proprio il punto di forza dell’intero processo di sviluppo sostenibile. 
La rappresentazione, inoltre, in questo studio di un modello tipo di azienda di cui si è ipotizzata la struttura progettuale e che può essere realizzata da un imprenditore che disponga già dei fattori primari, costituisce un momento di riferimento esemplificativo per eventuali realizzazioni di altre iniziative sul territorio”.


Giuseppe Amorosi Golisciani

Comune di Roccanova 
Provincia di Potenza  - Piazza del Popolo 12 - c.a.p. 85036
- Centralino Tel. 0973.833003 - 833555 - fax 0973833048
Per E-mail e Pec  vedere sezione uffici e servizi

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.158 secondi
Powered by Asmel